EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

News

02/03/2022 - Recente sentenza del Tribunale di L'Aquila in materia di fauna selvatica

Il nostro Studio, da anni specializzato nel campo dei risarcimenti per danni da fauna selvatica, ottiene un'altra importante pronuncia in materia.

Il Tribunale di L'Aquila, con sentenza n. 65 del 19.01.2022, ha condannato la Regione Abruzzo a risarcire un conducente di oltre 15.000 euro per i danni subiti alla propria autovettura, in conseguenza dell'impatto con un cinghiale. Il fatto è avvenuto lungo la S.S. 153 del Comune di Capestrano, in provincia di L'Aquila, nella mattinata del 16 gennaio 2019, alle ore 9,30.

La sentenza, inserendosi nell'orientamento giurisprudenziale dominante, ribadisce la responsabilità dell'Ente Regionale ai sensi dell'art. 2043 c.c.. In tale quadro, la difesa è riuscita a dimostrare la sussistenza non solo dell'elemento oggettivo (condotta-nesso causale), ma anche di quello soggettivo, consistente in un comportamento colposo ascrivibile all'ente pubblico, nello specifico, la mancata affissione della segnaletica di pericolo e la condotta omissiva inerente alla gestione della fauna selvatica. Dall'istruttoria, infatti, è emersa la prevedibilità dell'evento dannoso, posto che in diverse occasioni erano stati segnalati sinistri da fauna selvatica sul medesimo tratto di strada, collocato, oltretutto, all'interno dell'Ente Parco.


« Torna all'archivio news